Conoscere il territorio; monitorarlo con costanza; intervenire tempestivamente per rinforzare la percezione di sicurezza nella Comunità.
Queste sono alcune declinazioni dell’impegno della Polizia Locale sul territorio e fanno sì che non siano casuali gli interventi che quotidianamente mettono in luce l’importante attività di prevenzione delle nostre pattuglie.

Nel mese di aprile il personale del Nucleo Interventi Speciali della Polizia Locale, oltre a mantenere fisso un presidio preventivo sulle Rive contro gli indicatori di parcheggio e venditori abusivi, ha accertato:

 

  • 15 sanzioni per il Regolamento di Polizia Urbana per mendicità di cui 12 con allontanamento. In 2 casi si è applicato l’art. 10 della Legge Minniti (Daspo); in 11 casi su 15
  • si è provveduto al sequestro dei proventi. Le località interessate sono le seguenti: strada di Fiume (ospedale di Cattinara), via Carducci, via Giustiniano, via Combi, piazza Ospitale, piazza San Giovanni, largo Roiano, via Stock, via del Collegio e via Battisti;
  • 8 sanzioni al Regolamento di Polizia Urbana per bivacco in largo Santos;
  • 1 sanzione al Regolamento di Polizia Urbana per un indicatore di parcheggio in Riva Mandracchio con allontanamento e sequestro di 5 libretti;
  • 1 sanzione al Regolamento di Polizia Urbana per persona che si arrampicava sui monumenti in Scala dei Giganti;
  • 2 sanzioni al Regolamento per la gestione dei rifiuti urbani per mozzicone a terra: in via del Pesce e in Riva Nazario Sauro;
  • 1 sanzione al Regolamento verde pubblico per cane nell’area giochi per bambini presso il Giardino Boccaccio;
  • 1 sanzione alla Legge Regionale n°20/2012 per cane senza guinzaglio in Giardino Boccaccio;
  • 3 sanzioni alla Legge Regionale n°29/2005 con relativi sequestri della merce ed un allontanamento: in Campo San Giacomo e in piazza Hortis (2 borse di rametti di ulivo
  • confezionati, 60 braccialetti, 2 lampade, 8 paia di occhiali, 20 accendini e 7 ombrelli):
  • 1 sanzione alla Legge Regionale n°29/2005 (vendita con licenza ma in area interdetta) e relativo allontanamento, in piazza Unità;
  • 1 denuncia all’art. 633 del Codice Penale per invasione di terreni in Strada di Fiume;
  • 1 notifica di un Daspo urbano.

Nel corso di tutto il mese poi, è stato mantenuto il presidio fisso sulle Rive per prevenire l’indicazione di parcheggio e la vendita abusiva, oltre ai controlli straordinari dei giovani che si ritrovano sulla Scala dei Giganti ed in via delle Zudecche.