Controlli stradali costanti e minuziosi per garantire più sicurezza sulle strade: la prevenzione è l’arma più efficace per diffondere la cultura della legalità tra i conducenti dei veicoli. Una cultura che può salvare la vita.

Giovedì 17 novembre le pattuglie della Polizia Locale sono uscite in orario notturno: 3 autovetture e un furgone, con il supporto di Targa System(1), telelaser ed etilometro. Se gli ultimi due strumenti sono ormai largamente conosciuti, il primo non è ancora molto noto: di recente adozione, Targa System sta rivoluzionando i controlli di polizia stradale perché, in tempo reale, riesce a verificare l’assicurazione e la revisione di tutti i veicoli che gli passano davanti. Permettendo così agli organi di polizia di fermare solo i veicoli in difetto e potenzialmente pericolosi.

Il suo utilizzo diffuso contribuirà a breve a convincere sempre più persone a mettersi in regola con questi due importanti obblighi di legge, con il risultato di avere veicoli più sicuri sulla strada e certezza del risarcimento in caso di incidente.

Due le postazioni di controllo, una in via Flavia/Forti/Benussi e l’altra in largo Barriera Vecchia, sul lato dei capolinea bus. Controllati 49 veicoli: 32 autoveicoli e 17 motoveicoli; tra i conducenti, 35 uomini e 14 donne. Complessivamente sono state elevate 22 sanzioni delle quali segnaliamo le più gravi:

  • 3 conducenti in stato di ebrezza: U.A., maschio motociclista, con un tasso di 0.53 g/l; P.F. maschio motociclista con 1,94 g/l; C.A. maschio conducente di autoveicolo con 2,20 g/l(2). Negli ultimi due casi – di rilevanza penale – i veicoli sono stati posti sotto sequestro ai fini della confisca, dopo la sentenza del Tribunale;

  • 9 per mancata revisione(3);

  • 6 per eccesso di velocità: 5 con un superamento del limite di 50 km/h tra i 10 e i 40; uno per aver sforato il limite di oltre 40 km (per l’esattezza andava a 98 km/h)(4);

  • 1 per assenza di assicurazione RCA(5);

  • 1 per documento abilitante alla guida scaduto (Certificato d’Idoneità alla Guida)(6)

  • 1 per utilizzo dei fari abbaglianti(7)

1 Targa System ha la capacità di intercettare in tempo reale i veicoli sprovvisti di assicurazione o senza revisione

2 il tasso minimo di legge è 0,5 g/l. CdS, art. 186 c. 2 lett. a, b, c: “a) con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 531,00 a euro 2.125,00, qualora sia stato accertato un valore corrispondente ad un tasso alcolemico superiore a 0,5 e non superiore a 0,8 grammi per litro (g/l). All’accertamento della violazione consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da tre a sei mesi – b) con l’ammenda da euro 800 a euro 3.200 e l’arresto fino a sei mesi, qualora sia stato accertato un valore corrispondente ad un tasso alcolemico superiore a 0,8 e non superiore a 1,5 grammi per litro (g/l). All’accertamento del reato consegue in ogni caso la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da sei mesi ad un anno – c) con l’ammenda da euro 1.500 a euro 6.000, l’arresto da sei mesi ad un anno, qualora sia stato accertato un valore corrispondente ad un tasso alcolemico superiore a 1,5 grammi per litro (g/l). All’accertamento del reato consegue in ogni caso la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da uno a due anni. Se il veicolo appartiene a persona estranea al reato, la durata della sospensione della patente di guida è raddoppiata. La patente di guida è sempre revocata, ai sensi del capo I, sezione II, del titolo VI, in caso di recidiva nel biennio. Ai fini del ritiro della patente di guida si applicano le disposizioni dell’articolo 223. Con la sentenza di condanna ovvero di applicazione della pena su richiesta delle parti, anche se è stata applicata la sospensione condizionale della pena, è sempre disposta la confisca del veicolo con il quale è stato commesso il reato, salvo che il veicolo stesso appartenga a persona estranea al reato”10 punti in meno sulla patente.

3 Codice della Strada, art. 80: sanzione da 169 €

4Codice della Strada, art. 142 commi 8 e 9: “8) Chiunque supera di oltre 10 km/h e di non oltre 40 km/h i limiti massimi di velocità è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 169 – 9) Chiunque supera di oltre 60 km/h i limiti massimi di velocità è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da € 821a € 3.287. Dalla violazione consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da sei a dodici mesi””. È prevista anche la decurtazione di 3 punti patente per il comma 8 e 6 punti per il comma 9

5Codice della Strada, art. 193: sanzione da 848 euro e sequestro amministrativo del mezzo

6 Codice della Strada, art. 126 comma 11: sanzione di 155 euro e ritiro del documento

7 Codice della Strada, art. 153: sanzione di 85 euro e 3 punti in meno sulla patente