Importante e indispensabile è garantire e assicurare ai cittadini e ai turisti l’accesso e la libera fruizione degli spazi pubblici, compreso la rimessa in ripristino dello stato dei luoghi e la rimozione di occupazioni abusive di immediata attuabilità.

Per questo motivo negli ultimi giorni il personale della Polizia Locale ha individuato e fatto rimuovere due bivacchi “residenziali” sul colle di S. Giusto, cuore pulsante del turismo cittadino, dove da mesi vivevano altrettante persone: una persona viveva sotto i cespugli della seconda rampa della Scala dei Giganti e la seconda sotto il muraglione del Castello di S. Giusto.

Nel primo caso si trattava di una donna sulla quarantina che all’arrivo degli operatori fuggiva facendo perdere le proprie tracce, nel secondo caso invece si trattava di un uomo cittadino turco A.O.H di 55 anni “alloggiato” sotto il muraglione del Castello.

L’uomo è stato sanzionato per bivacco (art. 9 del Regolamento di Polizia Urbana).