Alcuni pomeriggi fa una pattuglia del Reparto Motorizzato della Polizia Locale è riuscita a rintracciare in poco tempo il responsabile di un incidente con fuga avvenuto poche ore prima: una storia a lieto fine grazie alla professionalità e alla passione degli operatori della Polizia Locale che non mollano davanti a situazione difficili.

La pattuglia viene inviata dalla Sala Operativa in via Crispi dove era stato segnalato un incidente stradale con solo danni su un’autovettura in sosta: da una prima ricostruzione l’autovettura responsabile dell’incidente mentre percorreva la via Crispi perdeva il controllo del mezzo andando ad urtare un’Alfa Romeo in sosta.

Il conducente dell’autovettura non considerava affattol’ipotesi di fermarsi, per lasciare i propri dati ai fini assicurativi: tutti obblighi di legge, oltre che di buon senso ma proseguiva la propria marcia.

All’arrivo sul posto della pattuglia gli operatori avevanoun unico elementograzie al quale risalire all’autovettura in fuga: un frammento di carrozzeria. Partendo da questo elemento riuscivano a risalire al tipo di veicolo e al colore: si trattava di una Nissan Almera..

Nelle ore successive gli operatori iniziavano la ricerca individuando l’autovettura qualche chilometro più avanti rispetto al luogo dell’incidente, parcheggiata in modo non molto visibile.

Nei confronti del conducente, un uomo M.R. le sue iniziali, è stata contestata la fuga1 e la velocità2.

1Codice della Strada, art. 189 c. 1 e c. 5 fuga dopo incidente con soli danni a cose e omesse informazioni alla controparte in caso di incidente

2Codice della Strada, art. 141