Movimentato episodio sabato scorso che ha visto coinvolti due operatori del Nucleo operativo territoriale della Polizia Locale e il conducente di un’autovettura BMW di grossa cilindrata.

La BMW si trovava in sosta sulla fermata dell’autobus di via Piccardi con al suo interno tre uomini: gli agenti della Polizia Locale, accortisi che uno degli occupanti – dopo averli visti – lasciava cadere tra i sedili un piccolo involucro di cellophane, decidevano di effettuare un controllo chiedendo l’ausilio di altri colleghi che li raggiungevano di lì a poco. All’interno dell’abitacolo recuperavano l’involucro scoprendo che conteneva della cocaina.

Il terzetto veniva perciò accompagnato presso la caserma San Sebastiano per perfezionare l’attività di polizia giudiziaria.

A seguito di quanto accaduto il conducente del mezzo, F.N.R. cittadino dominicano del 1980, veniva denunciato all’Autorità Giudiziaria per resistenza e violenza a pubblico ufficiale1; il passeggero che aveva cercato di disfarsi della cocaina (C.A.L.C. del 1976, stessa nazionalità) veniva segnalato al Prefetto per la detenzione ad uso personale di cocaina.

Nei giorni successivi l’Autorità Giudiziaria emetteva un decreto di sequestro penale a carico della BMW ed oggi (06.11.2019) il Nucleo di polizia giudiziaria della Polizia Locale rintracciava il veicolo e il proprietario dando esecuzione all’attività delegata.

1Codice Penale art. 337