Ieri pomeriggio la Sala Operativa ha ricevuto due richieste di rimozione per gravi intralci. Normale amministrazione: l’unica particolarità è che, nel giro di due ore e mezza, è stato rimosso lo stesso veicolo.

Intorno alle 16 la pattuglia è stata inviata all’incrocio tra via Bonaparte e largo Papa Giovanni XXXIII perché una BMW impediva la svolta al bus della linea 30. Gli operatori hanno avviato tutta la procedura e, in meno di mezz’ora, il mezzo era sul carro diretto al deposito.

Non erano passate nemmeno due ore che un cittadino chiede alla Sala Operativa l’intervento su un posteggio per disabili occupato irregolarmente in via Bonaparte: immaginabile la sorpresa della stessa pattuglia nel vedere che il veicolo “abusivo” era la BMW rimossa poco prima! Ciononostante, era necessario attivare nuovamente il carro attrezzi per liberare il posto al legittimo richiedente.

Quando il proprietario della macchina – per la seconda volta – ha chiamato la Sala Operativa, a sua parziale discolpa ha spiegato che era di fuori città ed aveva accompagnato la moglie alla clinica lì vicino, per un intervento: se alla prima rimozione avesse chiesto agli operatori della Sala dove parcheggiare, avrebbe evitato sicuramente la seconda.