Dopo mesi d’indagine è stato identificato e deferito all’Autorità Giudiziaria l’uomo, che nella notte del 21 agosto scorso, aveva forato con un coltello a serramanico tutti e quattro gli pneumatici di una Volkswagen Polo regolarmente parcheggiata in via del Lazzaretto Vecchio.

La denuncia del proprietario del veicolo, presentata presso gli uffici del Nucleo di Polizia Giudiziaria della Polizia Locale, aveva attivato una specifica attività investigativa, soprattutto alla luce di altri numerosi atti vandalici verificatisi nella zona nei mesi precedenti.

Le indagini partivano dalle analisi delle immagini registrate dalle telecamere presenti nella zona; immagini che permettevano di documentare in modo inequivocabile, sia le fasi l’evento di danneggiamento delle gomme, sia il responsabile.

Sin dalle prime fasi l’attenzione degli operatori si focalizzava su un uomo residente nella zona e con precedenti specifici; per rafforzare ulteriormente le ipotesi accusatorie nei suoi confronti, all’attività tecnica di concerto con l’Autorità Giudiziaria, veniva abbinata una successiva attività d’indagine di tipo tradizionale.

Le indagini vedevano coinvolti numerosi negozianti della zona la cui preziosa collaborazione permetteva di formulare in maniera ancora più certa le accuse a carico dell’uomo.

L’uomo, V.P. Le sue iniziali di anni 72 alcuni giorni fa veniva denunciato per il reato di danneggiamento aggravato1.

Le indagini stanno proseguendo per verificare le responsabilità dell’uomo in merito ai danneggiamenti di altre autovetture avvenuti nelle vie limitrofe.

1Art. 625 e 635 del Codice Penale