Controlli per la sicurezza stradale in strada Costiera: negli ultimi 2 giorni la Polizia Locale si è posizionata all’altezza di Grignano, alla mattina molto presto, con la strumentazione necessaria ad attuare questo tipo di verifiche, a partire dal teleaser.

Il primo giorno hanno sanzionato 5 veicoli la cui velocità superava il limite di 50, dagli 11 ai 40 km/h in più (ricordiamo che su quel tratto c’è anche un attraversamento pedonale): la sanzione prevista dal Codice della Strada1 è di 169 euro e 3 punti in meno sulla patente.

Il secondo giorno invece – ieri – la pattuglia ha fermato un autocarro Iveco con massa superiore alle 3 tonnellate e mezza che aveva imboccato la Costiera da Trieste. Il controllo è stato piuttosto complesso poiché dalla prima infrazione (divieto di transito2) si è passati all’analisi del cronotachigrafo, l’importante strumento che registra l’attività del camion, pause di guida e di riposo comprese: qui si è palesata una situazione ben più grave con l’evidenza che, per ben 5 volte, il conducente non aveva rispettato la pausa di riposo3; l’ultima volta, proprio quella mattina!

La pesante sanzione da quasi 1600 euro, oltre alla cancellazione di tutti i punti dalla patente del camionista4 doveva, per legge, essere pagata immediatamente. Perciò5 poco dopo si è presentato sul posto il titolare della ditta, responsabile in solido col dipendente, ma anche responsabile diretto come garante del rispetto della legge. Al quale è stata contestata un’ulteriore sanzione da 436 euro6. Naturalmente l’autocarro è stato poi recuperato da altro autista, non potendo il conducente fermato più guidare per quel giorno.

 

1 Codice della Strada, articolo 142 comma 8

2 Codice della Strada, articolo 6 (sanzione da 85 euro)

3 Codice della Strada, articolo 174 comma 5

4 ciascuna delle 5 violazioni prevede una decurtazione di 5 punti

5 dato il pagamento immediato e che il suo dipendente non poteva guidare per almeno 9 ore

6 Codice della Strada, articolo 174 comma 14