Nella giornata di ieri il personale della Polizia Locale, in particolare i componenti del nucleo di Polizia Giudiziaria unitamente al personale del Nucleo Interventi Speciali, effettuava dei controlli mirati nella zona del Colle di San Giusto, teatro nei giorni scorsi di episodi di vandalismo sui monumenti ai caduti.

La preventiva ricognizione effettuata dal personale in borghese della Polizia Locale faceva focalizzare l’attenzione su un gruppetto di giovani, radunati in una zona appartata della Scala dei Giganti. Dopo un breve periodo di attenta osservazione, il personale notava i ragazzi armeggiare tra loro, pertanto, il personale già presente decideva di far intervenire ulteriori due pattuglie per procedere in sicurezza alla loro identificazione.

Il controllo dei giovani portava al rinvenimento a carico di uno di loro, un minorenne, di sostanza stupefacente di tipo marijuana, mentre per un secondo giovane, K. A. le sue iniziali, di 18 anni, cittadino kosovaro, oltre ad altro quantitativo di marijuana si appurava anche la detenzione illecita di un coltello a serramanico.

Quest’ultimo ragazzo risultava sprovvisto di qualsiasi documento identificativo ragion per cui si rendeva necessario il suo fotosegnalamento presso la Questura; per tale motivo K.A. veniva deferito all’autorità giudiziaria sia per la violazione della normativa sulle armi1 che per la violazione della normativa sugli stranieri2.

I due ragazzi in possesso dello stupefacente verranno segnalati alla Prefettura per i provvedimenti amministrativi del caso.

1Art 4 – Legge n. 110 del 1975: Porto di armi ed oggetti atti ad offendere

2Decreto Legislativo 25 luglio 1998, n. 286 Testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell’immigrazione e norme sulla condizione dello straniero