La gestione differenziata dei rifiuti urbani è indispensabile per ottenere la progressiva riduzione del carico dei rifiuti stessi che in quantità ormai eccessive sono destinati alle discariche, ma anche e soprattutto perché consente risparmi energetici, riciclaggio delle materie prime e, quindi, minore inquinamento ambientale.

Controlli mirati e pugno duro contro chi ignora queste pratiche per il conferimento e la separazione dei rifiuti anche se, cogliere questi comportamenti nel momento esatto, è di solito piuttosto arduo.

Per questo motivo continua il monitoraggio del territorio da parte delle Guardie Ambientali, 3 in tutto che fanno parte della Polizia Locale ed operano presso il Distretto B di via Giulia, e si occupano in via prioritaria dei diversi aspetti del degrado urbano e applicano a 360° le norme nazionali e locali; dal Codice della Strada, al Regolamento verde pubblico, alla Legge sul benessere degli animali, alle norme in materia di Diritto ambientale; senza dimenticare il Regolamento di polizia urbana.

Alcuni giorni fa hanno sanzionato tre conferimenti di rifiuti speciali-derivanti da opere edili di demolizione e costruzione da parte di altrettanti operai di ditte specializzate:

  • in via Diaz via Boccardi dove due operai portavano altrettanti sacchi neri contenenti cemento, fogli di catrame e materiale da risulta ed un pneumatico di carriola;
  • in via del Teatro Romano un operaio con una carriola ricolma di sacchi per materiale edile contenenti materiale elettrico, plastica. piastrelle e malta attraversava “tranquillamente” la carreggiata di corso Italia per poi conferire il tutto nei bottini di via del Teatro Romano;
  • in zona Borgo S. Sergio due operai portavano quattro sacchi neri contenenti anch’essi materiale da risulta misto legno elettrico e idrico.