Il Nucleo di polizia commerciale esegue controlli ad ampio spettro tra le diverse attività produttive del Comune: l’obiettivo primario della Polizia Locale è garantire la tutela dei consumatori ma anche gli altri gestori commerciali che si prodigano per lavorare rispettando le regole del commercio.

In questo periodo il Nucleo sta sorvegliando attentamente i saldi di fine stagione senza comunque trascurare eventuali altre irregolarità o altre tipologie di esercizi commerciali. Nelle ultime due settimane ha rilevato delle infrazioni che costeranno molto care ai titolari.

La prima in un negozio di abbigliamento ed accessori del centro: dall’ispezione dei documenti gli operatori hanno riscontrato l’assenza di autorizzazione dal momento che non era mai stata presentata la domanda di subingresso al precedente gestore. La violazione è punita con una sanzione di 4000 euro; inoltre, a breve, scatterà il provvedimento di chiusura dell’attività1.

Altre due sanzioni invece sono state elevate ai proprietari di 2 appartamenti ammobiliati in affitto non autorizzati – e pubblicizzati su portali social molto famosi2 -, non avendo mai presentato la S.C.I.A.3: uno dei due appartamenti è emerso da un controllo congiunto con il Nucleo di polizia edilizia (sempre della Polizia locale). La multa per entrambi è di oltre 1600 euro; la legge, prevede anche un provvedimento che vieta la prosecuzione dell’attività4.

 

1 Legge Regionale n°29/2005, articoli 39 comma 1 e 80 comma 2

2 Subito.it ed Airbnb.it

3 Segnalazione Certificata d’Inizio Attività

4Legge Regionale n°21/2016 articoli 26 e 47 comma 2